Grande festa all'Etes Arena Flegrea di Napoli per il concerto di LP 

 di Mariano Montella  articolo letto 22 volte
Grande festa all'Etes Arena Flegrea di Napoli per il concerto di LP 

Laura Pergolizzi, in arte LP,  ha ammaliato l'ETES Arena Flegrea di Napoli, durante il concerto di ieri sera. La cantautrice americana, di origini italiane, ha presentato i brani del suo ultimo disco “Lost On You”, oltre ad alcuni brani nuovi, che faranno parte di un disco in prossima uscita.

Anche dal vivo,  ciò che emerge a meraviglia è l'abilità tecnica e di scrittura di Laura – invocata più e più volte da una platea coinvolta ed entusiasta – che va per sottrazione: sul palco in quartetto rock con chitarra, basso e batteria. Gli arrangiamenti live sono perfetti nella loro semplicità ed esaltano la voce poliedrica della cantautrice polistrumentista.
LP è diventata in breve tempo una star mondiale del pop “colto”, con milioni di album venduti nel globo, dopo anni e anni di gavetta come autrice per Rihanna, Cher, Backstreet Boys e Christina Aguilera. Questo si riflette nella padronanza che ha sul palco, nella conoscenza e nell'uso che ha della sua voce, formata fin da bambina con lo studio dell'Opera, riconoscibile, caratteristica e pienamente identificabile anche nel suo marchio di fabbrica, il fischio, che ogni volta fa esultare la folla. Fra falsetti, vibrati insistiti e autografi firmati direttamente dal palco, il concerto si snoda fra quelli che, ormai, sono diventati dei classici grazie all'airplay radiofonico, sigle televisive e sonorizzazioni, come “Death Valley” e “Suspicion".