A Napoli l'Esercito di Terracotta del Primo Imperatore della Cina

 di Mariano Montella  articolo letto 48 volte
A Napoli l'Esercito di Terracotta del Primo Imperatore della Cina

Ben 170 grandi guerrieri di terracotta, tutti a grandezza naturale, sono esposti a Napoli fino al 28 Gennaio presso la Basilica dello Spirito Santo su via Toledo e tutti con i paramenti dei soldati, armature e calzari. Sono una piccola parte del famoso “Esercito di terracotta”, composto da ben 8.000 statue di terracotta che dal terzo secolo avanti cristo sorveglia il mausoleo di Qin Shi Huang a Xi’an (nella Cina orientale). 

Una mostra affascinante con tanti pannelli esplicativi, inserti audiovisivi, videoproiezioni e audioguide, che spiegano con dovizia tutto il materiale esposto ed inquadrano anche il periodo storico e culturale con usi e costumi della Cina antica. Bella anche l’ultima sezione che descrive la “Fossa 1”, la tomba vera e propria e quella che racconta la creazione di ogni terracotta e la storia dell’esercito cinese del tempo considerato il più grande della storia antica, superiore anche a quello Romano e a quello di Alessandro Magno.