Film: Martedì 5 maggio in onda su Rai 2 “Gomorroide” film dei Ditelo Voi prodotto da Nando Mormone.

01.05.2020 11:11 di Barbara Carere   Vedi letture
Film: Martedì 5 maggio in onda su Rai 2 “Gomorroide” film dei Ditelo Voi prodotto da Nando Mormone.

Andrà in onda martedì prossimo alle 21:20  in prima visione su Rai 2 " Gomorroide " il film diretto dai Ditelo Voi, prodotto da Nando Mormone (Tunnel Produzioni). Francesco, Lello e Mimmo sono i protagonisti di un esilarante telefilm che prende in giro la camorra. Gag riuscitissime e battute divertentissime allieteranno il pubblico di Rai 2 in questi giorni resi tristi e pesanti dalla pandemia. I tre cominci Francesco De Fraia, Mimmo Manfredi e Lello Ferrante, in arte I Ditelo Voi, si trasferiscono dal palcoscenico al cinema con la loro opera prima dopo lo straordinario successo virale e teatrale dei "Gomorroidi"

TRAMA GOMORROIDE

Gomorroide, il film diretto da I Ditelo Voi, racconta la storia di Francesco (Francesco De Fraia), Mimmo (Domenico Manfredi) e Lello (Raffaele Ferrante), tre attori che lavorano insieme sul set di "Gomorroide", telefilm comico di grande successo, parodia della spietata organizzazione criminale napoletana. I tre attori che interpretano i crudeli e bizzarri camorristi, grazie alla popolarità del film, diventano delle vere e proprie star: Francesco è il playboy vincitore di un Reality Show che ama le donne e il lusso, Lello è il pignolo attore di teatro sperimentale tormentato dall'idea che una fan possa assassinarlo, e Mimmo è un cabarettista con una "passione segreta" che lo ha portato quasi sul lastrico.
Se da una parte il telefilm accresce il successo dei tre attori, dall'altra mette in crisi il prestigio della camorra napoletana. Infatti ora le persone hanno meno paura della malavita e si oppongono a tutte quelle prepotenze che prima subivano passivamente. Quando tre proiettili intimidatori vengono recapitati alla sede della rete televisiva per cui lavorano Francesco, Mimmo e Lello, i tre saranno coinvolti in una serie di curiosi equivoci che li costringeranno ad entrare in uno speciale programma di protezione che li porterà su e giù per l'Italia.
Questa volta però la camorra non è responsabile di quanto accaduto e accusata ingiustamente di sicuro non resterà a guardare...