Pasquetta insieme ai comici di Made in sud e tanti artisti partenopei.

13.04.2020 11:16 di Barbara Carere   Vedi letture
Pasquetta insieme ai comici di Made in sud e tanti artisti partenopei.

Pasquetta insieme è l’iniziativa organizzata dall’Associazione Voglio il Massimo Onlus in collaborazione con Trame Africane. La prima è l’associazione di beneficenza intitolata a Massimo Borrelli (il comico napoletano dei Due X Duo stroncato da un tumore nel 2016); è stata creata da Peppe Laurato, ex partner comico di Borrelli a Made In Sud, e dalla sorella di quest’ultimo, Rosaria. La seconda è un’associazione di volontari che si occupa delle condizioni di povertà estrema dei bambini africani.

Quella che hanno messo in piedi, per raccogliere fondi, è una vera e propria parata di artisti on line. Tutti uniti per poter realizzare l’iniziativa "Pacco Sospeso", oltre   ai 40 comici saranno collegati anche tanti cantanti tra cui Sal Da Vinci, Rosario Miraggio, Ivan Granatino , Franco Ricciardi, Marco Fasano, i Desideri e tanti altri tutti insieme su un'unica  pagina in streaming dalle 19.00 alle 20.30 di oggi ed il tutto  verrà trasmesso anche sui canali social di Made in Sud, con la collaborazione del Teatro Cilea, Teatro Tam, Mac e Radio Marte per vedere l'evento  basta collegarsi al sito www.pasquettainsieme.it . Un plauso a Peppe Laurato e Rosaria Borrelli dell'Assocazione Voglio il Massimo e a Trame Africane per questa iniziativa di beneficenza ai tempi di questa brutta pandemia da Coronavirus perché nonostante la negatività di questo momento si usa il tempo di quarantena per aiutare gli altri e non dimenticare nessuno sulle orme di Gesù che ci invita ad essere caritatevoli verso il fratello più bisognoso, la carità come ci insegna Papa Francesco è' sinonimo di amore. San Paolo ha scritto l’“Inno alla carità”, che si trova al capitolo 13 della Prima Lettera ai Corinzi: l’apostolo spiega nel dettaglio come si vive concretamente nella fede cristiana questo sentimento profondo:"Se anche parlassi le lingue degli uomini e degli angeli, ma non avessi la carità, sono come un bronzo che risuona o un cembalo che tintinna.
E se avessi il dono della profezia e conoscessi tutti i misteri e tutta la scienza, e possedessi la pienezza della fede così da trasportare le montagne, ma non avessi la carità, non sono nulla.
E se anche distribuissi tutte le mie sostanze e dessi il mio corpo per esser bruciato, ma non avessi la carità, niente mi giova.
La carità è paziente, è benigna la carità; non è invidiosa la carità, non si vanta, non si gonfia, non manca di rispetto, non cerca il suo interesse, non si adira, non tiene conto del male ricevuto, 6 non gode dell'ingiustizia, ma si compiace della verità. Tutto copre, tutto crede, tutto spera, tutto sopporta. La carità non avrà mai fine. Le profezie scompariranno; il dono delle lingue cesserà e la scienza svanirà. La nostra conoscenza è imperfetta e imperfetta la nostra profezia. Ma quando verrà ciò che è perfetto, quello che è imperfetto scomparirà. Quand'ero bambino, parlavo da bambino, pensavo da bambino, ragionavo da bambino. Ma, divenuto uomo, ciò che era da bambino l'ho abbandonato. Ora vediamo come in uno specchio, in maniera confusa; ma allora vedremo a faccia a faccia. Ora conosco in modo imperfetto, ma allora conoscerò perfettamente, come anch'io sono conosciuto.
Queste dunque le tre cose che rimangono: la fede, la speranza e la carità; ma di tutte più grande è la carità".